lunedì 14 febbraio 2011

Lettera a... (Anaïs Nin)




Capisco la solitudine meglio di chiunque altro al mondo,
ecco perché rispondo alle lettere e quando mi parli
della pochezza delle gente che ti circonda.
Ricordo i momenti e i posti che non donavano vita.
Devi proprio rimanere li?
Bisognerebbe fare uno sforzo coraggioso
per lasciare i posti vuoti o solitari.
La vita è troppo preziosa.
Guardando al passato mi rendo conto
che siamo noi a creare il nostro destino
e i suoi aspetti negativi con la nostra passività.
Non dovremmo mai accettare la povertà della vita.
So che è difficile affrontare l'ignoto, trovarsi un altro lavoro,
o un altro modo di vivere
Ma se dipende solo da te, non accettare il vuoto.



A. Nin 

Nessun commento:

Posta un commento