domenica 23 ottobre 2011

Marco Simoncelli.


A 24 anni il SIC, così lo chiamano tutti, lascia la terra per uno sport, una passione pericolosa che è stata la sua vita.
Inutili le polemiche, ma grande il dispiacere per un ragazzo solare, simpatico, modesto ma anche forte.
Saliva le vette ed i podi aumentavano.
Vinceva e conquistava simpatie con la sua cesta di capelli stile Hendrix, la sua voce nasale, e le smorfie del suo volto.
In principio sembrava diffiicile crederci, perché ogni tanto combinava un pasticcio di troppo, e anche oggi, non si sa bene che pensare, ma la colpa non è di nessuno, solo di due ruote sull'asfalto che a velocità impressionante si portano via un ragazzo brillante al quale, chi ama il moto GP, non può che essersi affezionato.
Amico di Valentino, che ha avuto la sfiga di essere molto prossimo all'incidente. Un saluto triste per questo angelo caduto da una moto e morto a soli 24 anni.
Noto solo oggi che le parole "Moto" e "Morto" distano appena una lettera. Una simbolica e triste coincidenza.

Se può consolare, è morto in groppa al suo sogno. R.I.P. 23/ottobre 2011.



Articolo di "Io leggo" sulla vita e la carriera di Simoncelli.

Una canzone per te:

Quello che si prova

non si può spiegare qui
hai una sorpresa
che neanche te lo immagini

dietro non si torna
non si può tornare giù
quando ormai si vola
non si può cadere più.

Vedi tetti e case
e grandi le periferie
e vedi quante cose
sono solo fesserie.

E da qui....e da qui...
qui non arrivano gli angeli
con le lucciole e le cicale.

E da qui....e da qui....
non le vedi più quelle estati lì
quelle estati lì

Qui è logico
cambiare mille volte idea
ed è facile
sentirsi da buttare via.
Qui non hai la scusa
che ti può tenere su
Qui la notte è buia
e ci sei soltanto tu.

Vivi in bilico
e fumi le tue Lucky Strike
e ti rendi conto
di quanto le maledirai.

E da qui....e da qui...
qui non arrivano gli ordini
a insegnarti la strada buona
E da qui....e da qui....
Qui non arrivano gli ordini
a insegnarti la strada buona
Qui non arrivano gli angeli.

Vasco Rossi "Gli Angeli"
La canzone. Clicca qui per ascoltare.


Dal sito ufficiale di Marco Simoncelli.


Quando tutte le parole sai che non ti servon più
quando sudi il tuo coraggio per non startene laggiù
quando tiri in mezzo Dio o il destino o chissà che
che nessuno se lo spiega perché sia successo a te
quando tira un pò di vento che ci si rialza un pò
e la vita è un pò più forte del tuo dirle "grazie no"
quando sembra tutto fermo
la tua ruota girerà.
Sopra il giorno di dolore che uno ha.

Quando indietro non si torna, quando l'hai capito che
che la vita non è giusta come la vorresti te
quando farsi una ragione vorra dire vivere
te l'han detto tutti quanti che per loro è facile
quando batte un pò di sole dove ci contavi un pò
e la vita è un pò più forte del tuo dirle "ancora no"
quando la ferita brucia, la tua pelle si farà.
Sopra il giorno di dolore che uno ha.

Quando il cuore senza un pezzo il suo ritmo prenderà
quando l'aria che fa il giro i tuoi polmoni beccherà
quando questa merda intorno sempre merda resterà
riconoscerai l'odore perché questa è la realtà
quando la tua sveglia suona e tu ti chiederai che or'è
che la vita è sempre forte molto più che facile
quando sposti appena il piede lì il tuo tempo crescerà
Sopra il giorno di dolore che uno ha

Ligabue "il giorno di dolore che uno ha".

2 commenti:

  1. gli sport motoristici hanno sempre la disgrazia dietro l'angolo.. chi, per passione, decide di avventurarsi nella carriera di pilota, vive sempre con questa spada di damocle sul capo.. io per tanti anni, sin da quando ero appena dodicenne, sono stato appassionato di formula 1 e ne ho visti tanti morire: peterson, villeneuve, l'italiano riccardo paletti (morto al suo debutto in formula 1 in un incidente in partenza), de angelis, alboreto, senna.. questi quelli che mi vengon in mente ma ce ne sono molti altri. simoncelli era un bel tipo, come rossi e forse più di rossi spezzava la seriosità di un ambiente dove girano miliardi e dove tutti si prendono sin troppo sul serio. un tributo a questo ragazzo è dovuto..

    RispondiElimina
  2. Grazie per il commento. Concordo pienamente.In modo praticamente illogico, mi manca molto. Luisa.

    RispondiElimina