mercoledì 24 ottobre 2012

Sono qui perché questo è il mio momento... Foto.

Radio Velluto. Senigallia. 
Martedì 23 ottobre, m'è capitato di entrare in una radio!  Non pensavo sarebbe mai successo. Uno s'immagina l'atto fisico di infilarsi in una scatoletta cantante e fa molto Alice col funghetto magico in tasca. Niente funghetto, niente magie! Però va anche detto che non mi chiamo Alice, e di solito uso le porte, e così ho fatto. 
Alice e il fungo diviso due. 
Dicevamo... Radio Velluto. Ho sempre fantasticato molto sul concetto "radio", ma dentro non c'ero mai stata. Il motivo per cui sono finita qui è che Gabriele Carbonari, ormai presenza costante nel mio blog, ha presentato il suo CD ed io ho approfittato per fare qualche foto  stile Fuori onda ... in onda! 

Ho trovato un ambiente confortevole, con tanto di Lempitcka dipinta sul muro di una stanza, e un quadro di Picasso in sala registrazione. In penombra, dentro una terza stanza, ho visto qualcosa che poteva essere di Kandinsky, ma non ci giurerei. Ambiente piacevole all'occhio oltre che all'orecchio, in sostanza.  
Andrea Celidoni e... la chat di Radio Velluto. 

Si perché qualcuno lo speaker doveva pur farlo... 

E qua l'ho "anticato" un po', ma solo perché mi piace l'effetto.
Andrea è amico di Gabriele da molti anni, anche perché è lui che sta al timone del Musiké, la  scuola di musica in cui insegnano (entrambi) e che io stessa ho frequentato -in uno dei miei passati remoti- con "vivo e vibrante piacere" parafrasando Crozza quando prende in giro Napolitano, ma io dico sul serio, senza prendere in giro nessuno (e sono la sola, visto che per tutta la sera è un continuo canzonare e ...cantare! )
Su Andrea ci sarebbe così tanto da dire, che servirebbe un post solo per lui.
Per esempio... è uno di quei tipi odiosi che fanno almeno dieci cose la volta e gli vengono tutte bene. Invidia a parte, non credo sia fortuna la sua, ma abilità e preparazione. Lo sottolineo perché il senso della professione vale di più della semplice fortuna. Lo dico per il piacere di ricordare che in Italia c'è anche tantissima gente che le cose le sa fare e anche bene.

-Link al sito della scuola- ... nasce da un suo progetto per esempio. Qui s' insegna chitarra, basso, batteria, canto, pianoforte e qualcos'altro che di certo mi sfugge.
L'atmosfera me la ricordo delle più piacevoli. Purtroppo in quel periodo avevo troppe ambizioni messe insieme per tirarne fuori qualcosa, ma è stato bellissimo lo stesso. Il Musiké è a capo di una serie di iniziative interessati per i ragazzi che amano la musica, e vale anche per i più piccini.

So che si deve anche ad Andrea la venuta al mondo del "Summer Jamboree", una realtà senigalliese ormai più che consolidata, anche in senso strettamente turistico/commerciale (per chi dice che l'arte non dà lavoro... certo c'è chi dice che il Summer, strada facendo, ha perso molto dell'arte per diventare commercio, ma il senso del mio discorso è un altro, e per dirla tutta... Andrea non ne fa più parte). 
So che di recente il solito Andrea ha preso a cuore la situazione dei ragazzi che vivono in uno stato di non libertà a Montacuto, un carcere che si trova in Ancona e nel quale insegna chitarra per portare un'ora d'aria a chi, per errori commessi nella vita, quell'ora l'ha perduta. 

Oggi camminando per il corso, ecco che ho visto sulla vetrina di un negozio... e se non è una metafora poco ci manca. La foto non è un granché perché è fatta col cellulare, ma in questo contesto non può mancare! 
Ps: Come si legge fra le righe, anzi, fra le sbarre del negozio, il 25, cioè domani, nuovo concerto a "Le Boudoir". Senigallia. Ore 21:30 circa. 



Certo che la prendo da lontano...  "Sono qui perché questo è il mio momento" deriva da "Poem", una delle nove canzoni del CD "COLLOCAMENTO ETERNO" di Gabriele Carbonari, tenuto gelosamente tra le mani da Andrea nella foto che segue.



Chi è Gabriele Carbonari l'ho ampiamente raccontato in una serie di link... 


Ovvero:
http://www.gabrielecarbonari.it/ (Il sito)
Dialogo informale su "Collocamento eterno".  (Clicca sul link e ci troverai il mondo) 

www.livestream.com/radiovelluto... (Clicca sul link per scoprire che si dicevano e cantavano questi signori mentre io facevo le foto) 
Non sto a ripetere i discorsi e le canzoni che sarebbe noioso. 







Non è che non hanno capelli! E' solo un voluto "Effetto Saviano", che fa come dire... intelletto! 
Qui sotto, Luca Lazzaro. Tecnico del suono che ha curato la realizzazione del CD. 




Qui si ... chatta e si sparlicchia del più e del meno!! 








Infine, essendo di fronte ad un Picasso, facciamoci del ... blu! 



Il bianco e nero invece, in onore del vinile che fu! 


...Certo, alla fine, al Vini-le, s'è preferito... la birra, gentilmente offerta da LE BOUDOIR (OU si legge U, OI si legge UA... e la R finale, non si legge affatto! ... tanto per essere pallosi!) 
Prossimo "Rendez-vous" ... chez le boudoir! Giovedì, cioè domani, dalle 21:30 in poi! 



Quasi mi scordavo di presentare Martina, la chitarra!! 

"Faccio un appello. 
Io? ...Presente" 
A. Bergonzoni 
Scritta gialla su maglia nera! 
Durante la diretta Andrea mi ha presentata come fotografa ma non lo sono. Faccio fotografie, che è  diverso. Ultimissima cosa... CIAO!!! 


@_Luisa.  

2 commenti: