lunedì 5 agosto 2013

Daniele Silvestri Sogno B



Questo testo ispirato è di Daniele Silvestri! 
Il tema è quanto di più innegabilmente democratico esista al mondo: La cacca!  Essì!!! 
Tutti a snobbarla, ma a torto. Momento liberatorio, creativo, idillio della metafora e dell'insulto. Il meglio che c'è in un certo senso (l'ironico riderà, il cafone s'indignerà... la solita storia insomma! ) 

@@@

Questa è una canzone sulla cacca,
certo l'argomento può sembrare un po' volgare,
lo capisco, ma vi suggerisco di dimenticare
qui il lato diciamo gretto, in pratica l'oggetto,
in qualsivoglia aspetto o forma voi lo conosciate
Pensate invece, a quanto e in quali modi essa controlli
i nodi chiave della vostra vita, quotidianamente,
e non invento niente se dico che può, saltuariamente,
essere lei il motivo vero di una crisi o di un umore nero.

Chiaro! non è che adesso voglio all'improvviso
dimostrare che la cacca è un'entità fondamentale
un neoplatonico motore di chissà quale universo
è ben diverso il mio ragionamento, anzi, vi confesso
Rappresento un raro caso di privilegiato
figlio di padre irruento e madre timida fui fortunato
eppure molti soffrono, direi sempre più spesso
perché un po' come l'amore farla bene è già un successo.

Passa il tempo e sono qui che sogno
Un mondo senza più nessun bisogno
Passa il tempo e sono qui che sogno
Un mondo senza più nessun bisogno 


Briu-ba-bi-be-bu-ba-bo-bene,
adesso entriamo coraggiosi nel discorso duro
prego gentilmente i cardiopatici di farsi un giro
eppure, giuro, a me non fa né caldo né il contrario
soffermarmi su quest'argomento scomodo e oltremodo serio.
Ecco, vedo già iniziare un battibecco
e qualche vacua discussione su chi evacua meglio
e va quasi immediatamente detto
che non credo a un metodo perfetto
in quanto, poi ci arrivo, defecare è molto soggettivo.
Primo, direi che leggere è comune
ma se per qualcuno è un mezzo per moltissimi è il vero fine,
l'unico momento lieto in tutta la giornata
che poi quello che leggi al cesso spesso è già una gran cagata.
C'è chi fuma, chi riflette, chi si mette a canticchiare
chi controlla soddisfatto ciò che ha fatto e poi ne parla pure
in ogni caso è il posto in cui sei solo con te stesso
ed è per questo che le mie canzoni nascono sul cesso.


Passa il tempo e sono qui che sogno
Un mondo senza più nessun bisogno
Passa il tempo e sono qui che sogno
Un mondo senza più nessun bisogno


Però mi si potrebbe far notare che in partenza avevo detto che la... la cacca
spesso è sofferenza collera, disagio, allora adagio e senza fretta
cominciamo a analizzare chi svuotandosi fischietta
Fiu-fiu-fiu-fi-fiut fuiu-fi-fiu-fi-fiut,
si tratta chiaramente di uno che ha vergogna e non si accetta
perché a volte il nostro mondo più interiore fa paura
ma è per altri che la vita è molto, molto molto dura
Stitici di tutto il mondo vi capisco, io non ho esperienze vere
ma indirettamente anch'io subisco effetti laterali,
se tra i miei più amati cari c'è chi smette di soffrire a sprazzi bisettimanali
Solo voi capite l'attimo fuggente
voi che siete sempre all'erta e quasi sempre non è niente
allora massimo rispetto per voi tutti, e in questo senso
io vi dedico sincero il mio minuto di silenzio.

link al ... tubo (finché non cancellano il video!)  

4 commenti:

  1. divertente! io sono tra i fortunati che non hanno mai avuto problemi in questo senso. Due volte al giorno! :)
    o.

    RispondiElimina
  2. Creativo Silvestri e fortunato tu!! :-)

    RispondiElimina