sabato 13 giugno 2015

Insonne, io?

I sogni son desideri... di dormire.
Tips for a better night's sleep...eventually.
Dicono:
"se vai a letto presto la notte, poi ti svegli a mente fresca".

Posso fornire il mio indirizzo esatto a chiunque sia disposto ad aprirmi il cranio per sedarlo a dovere, come seconda opzione può versarci del ghiaccio così finalmente mi sveglierò "fresca" e saprò goderne come nessuno mai... Sono i postumi di lavori in zona tavola calda che ti allenano a dormire solo se puoi, e non per forza di notte, quindi quando "puoi". 
Succede a volte, che la mente non abbia voglia, che non risponda ai comandi, e non so che farci oltre a girarmi nel letto con lo spirito di sacrificio e rassegnazione del pollo che ruota sul grill. 
Sono sveglia nonostante la consueta pasticchina di Valeriana, che funziona solo quando le pare. Nel frattempo ho contato due greggi colmi di pecore nere, un lago esondante di pesci, la somma di tutti gli imbianchini nelle marche e non saprei dire perché, fra tutte le categorie merceologiche, io abbia scelto proprio loro. Non contenta, ho tirato a indovinare sul numero esatto di partecipanti al prossimo CaterRaduno, ci ho aggiunto quelli del Summer Jamboree. Alla somma ho sottratto i minorenni, per tutelare la loro privacy, e fra i rimanenti, ho diviso quelli in costume da tutti gli altri, cercando di stabilire quanti di loro hanno un profilo Facebook e quanti post decenti leggono ogni anno.

Non contenta, mi metto a pensare ad Alessando Bergonzoni, il che è ottimo perché lo amo di quell'amore che potrebbe ingannare l'occhio per portarmi dove voglio, e in compagnia. Niente di tutto ciò. Nel suo sito ci sono due contatori che scorrono incessantemente:
Gente che muore.
Gente che nasce.
Più o meno in tempo reale. Non dice nulla della gente che sta fra queste due parentesi, non in termini numerici, statistici, sarebbe un lavoro infernale ed infattibile, in ogni caso, fra queste due cifre in perenne movimento, ci si sente nel mezzo di una stanza gigante in cui tutti giocano alla pistola alla tempia (che chiameremo roulette russa) mentre leggono il giornale, e leggono di me. Roba da matti questa storia dell'insonnia.

Cronaca in tempo reale:

Sono le 4:59. Alle 7:30 suonerà la prima sveglia. La sentirò?!



Col sonno di poi:
Dalle sette alle dieci ci sono tre ore di confusa incoscienza, ma per il mondo che va a letto entro la mezzanotte, chi si alza alle dieci è un "dormiglione".

Nessun commento:

Posta un commento