domenica 14 febbraio 2016

Orfeo - Carmen Consoli


Ritorno alla vita?
Dipinto di Enrico Scuri
Orfeo ed Euridice
1842
Olio su cartone. 
Lei è #Euridice, bellissima, giovane ed innamorata. E' morta perché un serpente l'ha morsa. Pare corresse per sfuggire al maiale che fu #Zeus, ma non ci è dato di sapere, giacché non esistono versioni ufficiali e l'#Ansa allora, nemmeno c'era. #Orfeo, quanto a lui è inconsolabile! Decide così di calarsi nel mondo dei morti per convincere #Ade e #Persefone a rendergli la donna amata. Non c'è cosa che non farebbe per riaverla, ed intende giocarsi le sue carte fino alla fine così, impugnata la #lira (lo strumento, non i vecchi spicci) si mette a produrre melodie che creano su quei due l'effetto che i #LedZeppelin hanno ancora oggi su tanti di noi: estasi e delirio. Orfeo ottiene infatti ciò che era andato a chiedere all'inferno. Dovrà incamminarsi verso l'uscita che da quel mondo porta al nostro e che dal buio porta alla luce. Euridice lo seguirà, ma c'è una clausola, una sola, per altro bizzarra, che è poca cosa rispetto all'immensità del dono. Orfeo non dovrà voltarsi per vedere la sua amata, o sarà tutto finito per sempre.
...E il coglione che fa???
Qui inizia la storia di #CarmenConsoli, finalmente dal punto di vista di Euridice, morta, candidata a rinascere e di nuovo condannata a morire, come #Biancaneve, ma senza il soccorso del #bacio salvavita. Il suo destino è quello di morire dalla prima occasione, almeno fino a quando pretenderà che qualcuno scenda fino all'inferno per riportarla in vita, o per darle una svegliata.
Lo slogan potrebbe essere: Boicotta Dei, musicisti e tutti gli altri.
Ben oltre l'amore! Ritorno alla vita.
Sei venuto a convincermi o a biasimarmi per ciò che non ho ancora imparato?. 

Nessun commento:

Posta un commento