lunedì 17 maggio 2010

Pasolini. Frammenti.

"…Così , scoperta la causa della mia emozione, la potei provocare più volte, e analizzarla. La chiarezza della scoperta, la gioia, l’importanza estrema del ricordo mi sfuggivano ancora; tuttavia ormai non disperavo di impadronirmene"

"…il vespro mi riportava nel Friuli, tra le care foglie e l’odore della polenta che indovinavo nelle tinte smorte e accecanti dei tronchi ,dei muri, mi fece pensare a mia madre con tenerezza insostenibile"







Nessun commento:

Posta un commento