lunedì 18 luglio 2011

Emily Dickinson I cannot dance upon my toes.

[326]
Non so ballare sulle punte-
Nessuno m'istruì-
Ma spesso, nella mia mente,
Una tale Gioia mi possiede,

Che se avessi nozioni di balletto-
mi esprimerei in piroette
da fare impallidire una Troupe
O ammattire una prima donna,

E anche se non ho gonna di tulle-
o riccioli nei Capelli,
né Saltello per il pubblico - come uccellino,
le zampette contro l'aria,

Né tuffo il corpo in palle di piuma,
né scorro su ruote di neve
fino ad uscire di scena fra gli applausi
e le richieste di bis del pubblico-

E nessuno sa che so quest'Arte
che cito - agile- Qui-
E nessun manifesto mi vanta-
E' tutto esaurito come all'Opera-

Traduzione di Massimo Bacigalupo  


I cannot dance upon my Toes -
No Man instructed me-
But oftentimes, among my mind,
a Glee possesseth me,

That had I Ballet knowledge-
Would put itself abroad
In Pirouettes to blanch a Troupe -
Or lay a Prima, mad,

And Through I had no Gown of Gauze -
No ringlet, to my Hair,
Nor hopped to Audiences -Like Birds,
One Claw upon the air,

No tossed my shape in Eider Balls,
Nor rolled on wheels of snow
Till I was out of sight, in sound,
The house encore me so-

Nor any know the art
I mention -easy- Here -
Nor any Placard boast me-
It's full as Opera-



Nessun commento:

Posta un commento